Home Chi siamo La nostra storia

La Cooperativa GOLFO DEGLI ANGELI nasce nel mese di febbraio del 1985 con il nome Centro Nautico Golfo degli Angeli.

Composta di giovani sportivi delle discipline nautiche, inizia la sua avventura con l’affidamento da parte del comune di Cagliari della pulizia della spiaggia del Poetto.

Nel 1986 promuove l’istruzione professionale dei propri Soci indirizzando i percorsi formativi alla gestione dei litorali e alla loro tutela.

Una parte dei corsi è svolta in una delle più importanti università americane (Marine Laboratory – Duke University) dove i Soci, laureati e laureandi in discipline biologiche e naturalistiche, hanno la possibilità di perfezionare le proprie competenze.
storia_1

Sempre nel 1986, ottiene una licenza di concessione demaniale marittima e attìva i primi servizi balneari a scopo turistico ricreativo.

Due anni dopo, nel 1988, decide di investire le proprie risorse in un programma di utilità sociale, proponendo al comune di Cagliari un progetto per facilitare l’accesso alla spiaggia da parte dei portatori di handicap motori.

Nel 1989 realizza, in via sperimentale e prima in assoluto, una struttura balneare completamente accessibile alle persone con disabilità motorie.

Nel 1992 attiva altre sei strutture balneari completando il progetto originario. Con l’avvio degli impianti balneari, la Cooperativa afferma la propria scelta di dar corso a progetti innovativi d’integrazione e normalizzazione dei servizi in favore delle persone più svantaggiate, riuscendo ben presto a miscelare e armonizzare le esigenze di categorie sociali assai eterogenee. Il progetto dei servizi integrati è stato realizzato e arricchito costantemente verificando le esigenze di crescita del turismo sociale e attribuendo la massima importanza alla straordinaria fragilità dell’ambiente costiero.

L’intendimento è di migliorare la qualità della vita attraverso una semplificazione dei rapporti quotidiani tra cittadini, la realtà urbana e quella naturale.
storia_2Nel 1995 la spiaggia del Poetto di Cagliari viene indicata come la più attrezzata d’Europa nel Congresso Europeo “La ciudad y las personas con disminucion” tenutosi a Barcellona. Il progetto della Cooperativa viene giudicato come il miglior intervento nella categoria delle azioni sugli spazi naturali.
 Dal 1995 al 2006, su invito delle amministrazioni comunali, realizza le strutture balneari accessibili per le più belle spiagge della Sardegna e per il comune del Lido di Camaiore in Versilia.
Nel 2003 la Cooperativa ha progettato e realizzato un percorso formativo professionale indirizzato a ragazzi e ragazze con deficit intellettivo e relazionale, per la maggior parte affetti dalla sindrome di Down; al termine della formazione, il 70% dei partecipanti ha ottenuto il brevetto di bagnino di salvataggio. Con tale abilitazione professionale, conseguita nel gennaio del 2004, riconosciuta internazionalmente, sono entrati a pieno titolo a far parte dell’organico della Cooperativa, impegnati nel servizio di vigilanza e salvamento nella spiaggia del Poetto, durante l’estate, nelle piscine comunali cittadine, durante la stagione invernale.
storia_3Nel 2006 la Cooperativa certifica la qualità dei propri servizi balneari,  con particolare riferimento ai servizi rivolti all’area sociale, secondo le norme ISO 9001:2000, confermando il proprio livello qualitativo anche negli anni successivi secondo il protocollo aggiornato del procedimento UNI EN ISO 9001:2008.
Nel 2010, dopo alcuni anni di riflessione e confronti, il gruppo sociale, regolato sulla base di azioni e aspettative condivise, si orienta verso la trasformazione in cooperativa sociale di produzione e lavoro per l'occupazione di soggetti handicappati ed altre categorie a rischio di esclusione sociale.

Con questa consapevolezza positiva, diretta ad affermare valori esemplari per la collettività, agisce per promuovere interventi in ambito sociale per restituire dignità a tutte le persone che, per motivi diversi, trovano ostacoli nel loro percorso di vita e, soprattutto, perché siano riconosciuti loro i diritti fondamentali sanciti costituzionalmente.